Perché la Pro Loco ha adottato il simbolo del San Giorgio?

Il San Giorgio nella sua lotta contro il Drago diviene il simbolo della lotta tra il bene e il male.
La leggenda narra che dopo aver ucciso il Drago, questo fosse portato fuori dalla città trascinato da quattro paia di buoi. La tradizione Romagnola vuole che sui carri agricoli venisse riportato il simbolo del San Giorgio e pertanto trovi il suo collegamento al fatto che anche la castellata “Castlè” carro agricolo per il trasporto del vino, un tempo, veniva trainato dai buoi . Sulla base di questi elementi stotici, la Pro Loco scelse di adottare i simboli del San Giorgio e della Castellata proprio per portare avanti la tradizione e ricordare le sue radici.
Inizialmente si diceva che Castel Bolognese fosse stata fondata il 23 aprile data in cui viene celebrata la memoria di San Giorgio. San Giorgio era, insieme a San Petronio, uno dei patroni del paese.



PRO LOCO CASTEL BOLOGNESE



22 febbraio 2019

PROGRAMMA INIZIATIVE 2019

Siamo giunti al 2019 e vi illustriamo le iniziative che si terranno nel corso del 2019.

Dal 6 al 10 giugno 2019 si terrà la 388° SAGRA DI PENTECOSTE

Nel mese di luglio i collaborazione con il Comune SERE D'ESTATE SEMPLICEMENTE

Il 10 AGOSTO presso il PARCO FLUVIALE si terrà PASSEGGIANDO SOTTO LE STELLE

8 Novembre si terràla 24° Festa dè Brazadel d'la cros e del vino novello

22-23-24 dicembre 2019 BABBO NATALE E LE SUE RENNE portano i suoi regali ai bambini nelle case di Castel Bolognese

17 ottobre 2018

Locandina 23° Festa dè Brazadèl d'la cros e del vino novello


23° FESTA Dè BRAZADèL D’LA CROS E DEL VINO NOVELLO

Domenica  11 Novembre a  Castel Bolognese  si conferma la tradizione con la  FESTA Dè BRAZADèL  D’LA CROS E DEL VINO NOVELLO che quest’anno è giunta alla 23° edizione.  Il motore trainante di questo evento è la PRO LOCO  che in collaborazione con l’AMMINISTRAZIONE COMUNALE  sono impegnate  nella salvaguardia  della tipicità del ciambello secco della croce, per tutti, “brazadèl d’la cros”. E’ questo un patrimonio dell’arte antica di panificazione castellana, la ricetta è ancora oggi proposta  da due forni del paese che la custodiscono  gelosamente continuandone la produzione. A fianco hanno un ruolo importante le cantine vitivinicole  locali che abbinano al “brazadèl d’la cros  una vasta scelta di vini di qualità fra cui spicca il vino novello, nettare d’uva ottenuto con procedimento di macerazione carbonica.
Ricca programmazione giornaliera che fin dalle 9,00 del mattino accoglie nel centro di Castel Bolognese con Via Emila chiusa al traffico,  la mostra mercato dell’usato, i produttori agricoli, le bancarelle del mercato, la giostrina  per i più piccoli.
Dalle 11,30, sotto al chiostro comunale, apertura dello stand  gastronomico con menù variegato, servizio self  service  e da asporto.  Mescita vini delle cantine locali.
Nel pomeriggio  intrattenimento musicale con Primo Galeati, animazione  bimbi, artista di strada  e non mancheranno  le” Fruste di Romagna “ accompagnate dalla “Come eravamo Valle Senio Band”
STAND GASTRONOMICO FUNZIONANTE  ANCHE PER LA CENA  fino al termine della festa.
Si ringraziano tutti i volontari  per il prezioso sostegno a favore dell’iniziativa.
Ufficio stampa Pro Loco.

7 settembre 2018

18° Premio di Poesia Dialettale Romagnola " LA PIGNATAZA"


Domenica 16 Settembre presso il Mulino Scodellino  dalle ore 16.00 si svolgerà la premiazione e la consegna del trofeo "LA PIGNATAZA",  con recita delle liriche partecipanti con intermezzi musicali di Primo Galeati .
Presenta Carla Fabbri dell' Associazione "Istituto Friedrich Schuur".
Al termine ci sarà la possibilità di cenare al Mulino

25 agosto 2018

ASSENATO IL PREMIO DI POESIA ROMAGNOLA LA PIGNATAZA 2018

Due castellani tra i vincitori
Domenica 16 settembre 2018 al “Mulino Scodellino” a Casalecchio di Castel Bolognese la premiazione
Il 22 agosto scorso è stato assegnato il più importante premio di poesia dialettale romagnola: La Pignataza, istituito da Aldo Spallicci e dai castellani Oddo Diversi, Fausto Ferlini ed Ubaldo Galli nel 1967 con cadenza triennale, che quest’anno compie la sua sedicesima edizione.
La Commissione Giudicatrice, composta da Fausto Bordini di Mordano, Mattia Galli di Bagnara di Romagna, Alfeo Grandi di Conselice, Paolo Grandi di Castel Bolognese, Mario e Mauro Gurioli di Faenza ha proceduto alla scelta del componimento vincitore fra le ventotto liriche indite pervenute, assegnando il Premio alla poesia “La ca de nÔn’” di Arrigo Casamurata di Forlì, con la seguente motivazione: l’autore, con una lirica corretta e ben costruita, ci offre un quadro di una realtà passata e vissuta delle nostre campagne, ove i gesti semplici e schietti riempivano la quotidianità d’allora.
La Commissione ha inoltre giudicato degni di particolare menzione e, pertanto, premiato con targa, tre componimenti:
“TRA I RÉM DAL BDOL” di Marino Monti, con la seguente motivazione: L’autore ha tracciato con versi essenziali un quadro crepuscolare che si concentra sui rami dei pioppi ove confluiscono odori e ombre della sua terra.
“J’USELL” di Maria Landi, con la seguente motivazione: L’autrice, con buona costruzione lirica disegna uno spaccato di vita agreste ove protagonisti sono gli uccelli che animano un vecchio pero.
“E VËCC E E NÖV” di Franco Donati, con la seguente motivazione: L’autore ci presenta una affettuosa immagine del nonno col nipote che prelude al disegno universale del futuro della vita.
Per la prima volta ben due castellani sono premiati in queste “Olimpiadi” del dialetto romagnolo.
La cerimonia di premiazione si svolgerà presso il “Mulino Scodellino” in località Casalecchio domenica 16 settembre prossimo alle ore 16,00; oltre alla consegna della Pignataza d’oro, delle medaglie e dei diplomi di partecipazione, vi sarà la recita delle liriche partecipanti e un intrattenimento musicale. Per l’occasione sarà disponibile il volumetto con la pubblicazione di tutte le poesie partecipanti.

23 luglio 2018

PASSEGGIANDO SOTTO LE STELLE

Il 10 agosto a Castel Bolognese nel lungofiume si svolgerà la manifestazione "PASSEGGIANDO SOTTO LE STELLE "
DALLE ORE 20.30 si svolgeranno le operazioni di smielatura
Sarà allestito un punto ristoro offerto dalla Pro Loco con frutta e bevande
Ore 22.00 Spettacolo pirotecnico



9 luglio 2018

LA PIGNATAZA

Si ricorda che chi vuole partecipare al premio "La Pignataza" l'ultimo giorno utile per inviare o consegnare la composizione è il 15 LUGLIO 2018.

5 giugno 2018

BANDO PIGNATAZA 2018

E' USCITO IL BANDO DE "LA PIGNATAZA" CI VUOLE PARTECIPARE PUO' INVIARE LE COMPOSIZIONI ENTRO IL 15 LUGLIO 2018




25 aprile 2018

Pentecoste 2018

387° Sagra di Pentecoste – Castel Bolognese, 17 – 21 maggio 2018
Tutto è pronto per l’avvio del conto alla rovescia che scandirà la marcia di avvicinamento ad una delle tradizioni popolari più longeve della terra di Romagna: 387° Sagra di Pentecoste in programma dal 17 al 21 maggio a Castel Bolognese (RA). Meravigliosa festa di piazza che deve le sue origini (1631 d.C.) ad un voto della popolazione castellana alla Madonna della Concezione per la salvaguardia dal flagello della peste.
Una splendida realtà accompagnata per mano, da oltre mezzo secolo, dall’efficiente macchina organizzativa dell’Associazione Turistica Pro Loco Castel Bolognese con il patrocinio del Comune di Castel Bolognese. Una comunione d’intenti finalizzata all’allestimento di una completa programmazione d’intrattenimento a carattere culturale, folclorico, storico, gastronomico, agricolo, ludico e musicale senza dimenticare la basilare genesi legata ai canoni religiosi. I cinque giorni di Pentecoste trasformano la rinnovata Piazza Bernardi ed il centro storico di Castel Bolognese nel fulcro della tradizione romagnola con un cartellone di eventi che non finisce mai di stupire.
Taglio del nastro giovedì 17 maggio (ore 19,00) con l’apertura del rinomato stand gastronomico ed “Il Negozio in Strada”, commercianti ed artigiani trasformano la via Emilia in una scenica vetrina. “Grande notte della danza” (ore 20,45) con le splendide coreografie griffate Agorà, A.S.D. Danza & Danza e Urban Accademy.
Venerdì 18 maggio “Il Negozio in Strada” (dalle 19,00) e lo stand gastronomico (dalle 19,00) aprono i propri battenti per accogliere la “Sfilata dei carri delle Parrocchie e degli antichi mestieri” accompagnata dalla ”Banda del Passatore”, dai “Come eravamo…” e dalle “Fruste di Romagna”, una pittoresca rievocazione tematica che sfocerà nei ritmi da disco music griffati André El Principe Dj…animazione latina.
Il pomeriggio di sabato 19 maggio (dalle 16 alle 18) comincia con il fascino senza età della “Caccia al Tesoro” a cura dell’Associazione Genitori. “Il Negozio in Strada” ed il “23° Mercatino del riuso e del riciclo” (ore 17,00) animano le vie del centro prima dell’apertura dello stand gastronomico (ore 18,00) e dello spettacolo live dei “Moka Club” (ore 21,00).
Domenica 20 maggio si parte dal mattino (ore 9,00) con il “23° Mercatino del riuso e del riciclo” e la Santa Messa del voto risalente al 1631 celebrata nella Chiesa di San Francesco (ore 10,00). Prima partenza del 18° G.P. di Pentecoste – 20° “Memorial F.lli Liverani” (ore 15,00), gara ciclistica cat. Giovanissimi F.C.I. organizzata da U.S.C. Castel Bolognese. Intrattenimento musicale con “I due dell’Apocaliscio” (ore 17,00). Apertura dello stand gastronomico e servizio filatelico con Annullo Postale Speciale (ore 17,30). Dalle 21,00 premiazione delle Parrocchie e saluto delle autorità alla cittadinanza in attesa della “Diapason Band”, tributo a Vasco Rossi.
L’autentica ciliegina sulla torta arriva nel lunedì di Pentecoste di Castel Bolognese, il riempi piazza per eccellenza che miscela fascino e fama. Lunedì 21 maggio dalle 8,00 del mattino Mostra Mercato di macchine agricole; ore 18,00 apertura stand gastronomico ed alle ore 21,00 occhi puntati al balcone della sala consiliare del Municipio per l’estrazione della tradizionale tombola con montepremi di 2.500 euro animata da “Sgabanaza”. A seguire, sul main stage di Piazza Bernardi (ore 22,15 circa), grande concerto dei NOMADI tra i gruppi rock più longevi della storia della musica italiana (parcheggio gratuito presso la discoteca “Le Cupole”).
La Pro Loco di Castel Bolognese ringrazia del sostegno tutto il personale volontario ed i generosi sponsor che coadiuvano gli sforzi logistici ed organizzativi. Tutte le manifestazioni e gli spettacoli sono rigorosamente gratuiti, mescita vini tipici locali, mostre, rassegne ed eventi culturali organizzati dal Comune di Castel Bolognese completano l’offerta rivolta agli ospiti. Senza dimenticare il più bel Luna Park della Romagna, perché la Sagra di Pentecoste è unica anche sui volti sorridenti dei bambini.          
Mattia Grandi - Ufficio Stampa 387° Sagra di Pentecoste di Castel Bolognese (RA)